Product catalogueProduct catalogue

Domande frequenti - TELESCOPI

In questo articolo abbiamo raccolto risposte ad alcune delle domande più frequenti sui telescopi. Questo materiale sarà indubbiamente utile per tutti gli astronomi principianti e, possibilmente, interessante per i professionisti. Qui si troveranno consigli utili per la scelta del primo telescopio; si imparerà anche come rendere le proprie osservazioni astronomiche ancora più efficaci e informative.

“Qual è la cosa più importante da sapere prima di acquistare un telescopio?”

Se si sta cercando di acquistare il primo telescopio, assicurarsi di non affrettare il processo di selezione. Sicuramente non si dovrebbe correre al grande magazzino più vicino per acquistare il primo strumento. Non prestare attenzione ad adesivi accattivanti che promettono un elevato potere di ingrandimento e altri trucchi di marketing. Basta trovare un buon negozio di fiducia che vende attrezzature ottiche di qualità nella propria zona. Invece di slogan pubblicitari non così utili, si riceverà un aiuto e consigli professionali, per non parlare di uno strumento di reale qualità che potrà servire per anni.

Il potere di ingrandimento dipende da quanta luce può raccogliere un telescopio. E il potere di raccolta della luce di un telescopio dipende dalle dimensioni del suo obiettivo o specchio (apertura). La potenza di ingrandimento utile di un telescopio (se si osserva nel cielo limpido usando uno strumento di qualità) equivale al doppio dell’apertura del telescopio in millimetri (o circa 50x per pollice di apertura). A volte è possibile vedere telescopi rifrattori da 50 millimetri che dichiarano di essere in grado di fornire una potenza di ingrandimento di 500x. Tecnicamente questo è possibile, ma, tenendo presente quanto sopra, si può certamente dire che l’ottica di tale strumento produce solo un aumento di 100x.

“Dove comprare un telescopio?”

In negozio

La risposta ovvia: è possibile acquistare un telescopio in un negozio specializzato che vende strumenti ottici. Tale negozio probabilmente fornirà una ricevuta, il che significa che è possibile restituire lo strumento in caso di problemi. A volte è anche possibile restituire prodotti non difettosi con una garanzia di rimborso totale per un certo periodo di tempo dopo l’acquisto.

Consegnato per posta

Ci sono due opzioni qui. È possibile ordinare un telescopio in un negozio online di apparecchiature ottiche specialistiche oppure è possibile utilizzare una delle famose piazze come Amazon o eBay che vendono diversi tipi di prodotti. A volte questo è l’unico modo possibile per acquistare un telescopio per le persone che vivono in piccole città, situate lontano dai principali centri del paese.

Acquistare da altre persone

L’idea di acquistare un telescopio di seconda mano potrebbe essere molto allettante (e ragionevole!). Molte persone acquistano strumenti costosi, li usano solo un paio di volte, poi si annoiano o si rendono conto che questo “non fa per loro” e, infine, mettono annunci su Internet. Un grande vantaggio: si pagherà molto meno di quanto si farebbe per il nuovo strumento. C’è, tuttavia, anche uno svantaggio significativo: non si può essere sicuri al cento per cento che lo strumento che si intende acquistare sia in buone condizioni e non sia stato danneggiato in precedenza. Quindi occorre pensarci due volte, soprattutto se lo strumento è costoso. Sebbene alcuni produttori, come Meade e Celestron, offrano una garanzia a vita limitata sui loro prodotti; la garanzia non può essere trasferita a un’altra persona.

Negozio online Levenhuk

Il negozio di apparecchiature ottiche Levenhuk offre un’ampia selezione di telescopi di qualità di tutti i tipi. Spediamo i nostri prodotti gratuitamente negli Stati Uniti continentali e con spese di consegna minime in tutto il mondo. Qui è possibile acquistare telescopi Levenhuk direttamente dal produttore ai migliori prezzi e con una comodità e facilità straordinari.

“Quale telescopio scegliere?”

A dire il vero, tale domanda non può essere una risposta inequivocabile; dipende dalle proprie preferenze e obiettivi. Si ha intenzione di osservare in modalità visiva o si desidera scattare foto e registrare video? Quanti denaro si è disposti a spendere? Difficilmente è possibile dare una risposta diretta a tutte le persone contemporaneamente.

Il mercato delle apparecchiature ottiche offre un’ampia gamma di telescopi in diverse categorie di prezzo. Una volta deciso il limite di prezzo e quali sono i propri obiettivi e necessità, tutto diventerà molto più chiaro. Ancora meglio se si ha l’opportunità di provare il modello di telescopio desiderato prima di acquistarlo (ad esempio in occasione di speciali raduni di astronomi amatori o altri eventi di astronomia).

Per fare la scelta giusta, leggere attentamente tutte le informazioni sul potenziale futuro telescopio: descrizioni dei prodotti, specifiche e manuali. Il comodo catalogo aiuterà a trovare esattamente ciò che si sta cercando. È possibile trovare modelli adatti secondo il proprio livello di esperienza (ad esempio, telescopi per principianti o telescopi per esperti), modello ottico di telescopio, oggetto osservato e così via.

Naturalmente, è sempre possibile rivolgere le proprie domande ai nostri responsabili professionisti. Chiamaci al numero verde 800-342-1706, oppure usa questo modulo: https://www.levenhuk.com/feedback/.

“Cosa occorre sapere sull’ottica?”

L’attributo più importante di un telescopio è la sua apertura (il diametro dell’obiettivo o dello specchio). Ovviamente, più grande è l’obiettivo, più luce si raccoglierà. Ciò significa che i telescopi ad ampia apertura consentono di osservare oggetti celesti più deboli e ottenere viste più dettagliate. Sì, è così semplice: i grandi telescopi offriranno una vista più chiara e nitida, solo perché sono più grandi.

L’apertura di un telescopio è sempre specificata nella descrizione del prodotto. Basta cercare “obiettivo/diametro specchio” o “apertura”. Essendo una delle caratteristiche più importanti di un telescopio, è spesso indicata nel titolo. Ad esempio, telescopio Levenhuk Skyline 70x700 AZ: 70 è l’apertura del telescopio in millimetri; 700 è la sua lunghezza focale in millimetri.

“Come determinare l’efficienza dell’ottica?”

Ci sono alcuni dettagli importanti qui.

Prima di tutto, un assemblaggio di scarsa qualità può influire sull’efficienza del telescopio. Fortunatamente per noi, gli strumenti ottici amatoriali sono relativamente facili da produrre e la maggior parte di essi funziona bene.

In secondo luogo, modelli ottici differenti si comportano diversamente. Telescopi Schmidt-Cassegrain e Maksutov-Cassegrain, telescopi newtoniani, rifrattori: tutti questi tipi di telescopio hanno i loro vantaggi e svantaggi. Tuttavia, queste differenze sono relativamente piccole. Gli stessi telescopi ad apertura di diversi modelli ottici avranno un’efficienza quasi identica. Ovvie differenze diventano evidenti solo quando l’apertura aumenta del 10-20%.

La turbolenza atmosferica limita la capacità del telescopio di trasmettere dettagli fini dell’immagine. Il bagliore di fondo del cielo limita la capacità del telescopio di rilevare oggetti celesti deboli. La turbolenza atmosferica è più dannosa per i grandi telescopi rispetto a quelli piccoli. Quindi, se occorre osservare in tali condizioni la maggior parte del tempo, non ha senso comprare un grande strumento. Tuttavia, i telescopi ad ampia apertura mostreranno un numero maggiore di oggetti deboli, anche si osserva in cieli luminosi. Molti astronomi amatori esplorano l’area per trovare luoghi con un’atmosfera tranquilla e andarvi di tanto in tanto per vedere di cosa sono capaci i loro strumenti.

Tuttavia, l’apertura è la cosa principale. Il miglior apocromatico alla fluorite da 90 mm del mondo non è in grado di competere con il riflettore newtoniano fatto in casa da 150 mm: questa è semplicemente la legge della fisica!

“Come sviluppare le mie capacità di osservazione?”

Persino gli osservatori esperti ritengono che le capacità di osservazione siano qualcosa che viene intuitivamente, che tutto ciò che è necessario fare è “tenere gli occhi aperti” e praticare di più. Ma in generale non è così. Per diventare un vero osservatore professionale, occorre esercitarsi molto, imparare costantemente e provare qualcosa di nuovo. L’acquisto di un telescopio grande per vedere di più equivale all’acquisto di una grande padella per cucinare meglio. Non è completamente sbagliato ma, com’è noto, cucinare dipende principalmente dalle conoscenze e dall’esperienza, e non dagli strumenti applicati. Lo stesso vale per le osservazioni astronomiche. La pratica è gratuita e più efficace di una gara per nuovi strumenti. Un osservatore esperto con uno strumento mediocre può vedere molto più di un principiante con un eccellente modello di telescopio potente. Quindi, quali sono le qualità che è necessario sviluppare per diventare osservatori migliori?

Innanzitutto, pazienza. Cercare oggetti celesti nel cielo potrebbe richiedere molto tempo, anche se si conosce la loro posizione esatta. Perseveranza: gli occhi, il telescopio e i cieli non rimangono costanti di notte in notte. Adattamento al buio: è importante evitare la luce intensa prima delle osservazioni, potrebbero essere necessarie ore prima di raggiungere la massima capacità visiva. Visione periferica: la parte centrale della retina fornisce un’immagine a colori nitida, ma la regione periferica è molto più sensibile alla luce. Usando la visione periferica, è possibile vedere oggetti molto deboli e le loro parti a basso contrasto.

Inoltre, vi sono numerosi trucchi di osservazione utili che aiuteranno a vedere ancora di più. Eliminare la luce diffusa, distraendo l’occhio da oggetti deboli. Per farlo, usare conchiglie oculari o speciali manti (se non si dispone di strumenti speciali, utilizzare semplicemente una parte dei propri vestiti) per coprire la testa durante l’osservazione. Muovere il telescopio: i nostri occhi rispondono al movimento e talvolta “mostrano” oggetti deboli che prima erano invisibili. Provare insieme alla visione periferica. Non muovere il telescopio: i nostri occhi sono in grado di conservare fotoni per secondi e mostrare le parti deboli. Provare insieme alla visione periferica.

“Cosa dovrebbe fare prima di tutto un astronomo amatore principiante?”

Per cominciare, occorre sempre ricordare di ascoltare un buon consiglio. Nessun libro potrà mai sostituire l’esperienza di prima mano. Unisciti a un club di astronomia locale, partecipa a eventi di astronomia con osservazioni reali e prova l’osservazione con diversi telescopi. Raccoglierai molte informazioni utili e incontrerai molte persone interessanti che amano condividere i loro pensieri ed esperienze su diverse tecniche di osservazione e attrezzature ottiche. Potrai trovare club e società di astronomia visitando planetari, musei scientifici e tecnologici e contattando i dipartimenti di fisica delle università vicine. Inoltre, potrai trovare indirizzi nelle riviste di astronomia amatoriale e, ovviamente, su Internet.

Ora rispondi alle seguenti cinque domande

Quando si sceglie un telescopio, soprattutto per la prima volta, ci si può stupire dall’ampissima gamma di modelli disponibili. Per fare la scelta giusta, rispondi alle seguenti domande.

Quanto impegno sei pronto a dedicare per studiare il cielo?

Se conosci le costellazioni e puoi orientarti nel cielo usando il metodo di salto da stella a stella e le carte celesti, allora sarai in grado di usare con successo un telescopio, che è meno costoso, più piccolo e più leggero rispetto a un telescopio con un attacco controllato dal computer. Quanto impegno sei pronto a dedicare per padroneggiare le tue capacità di osservazione? La capacità di vedere dettagli negli oggetti celesti nonché la capacità di vedere oggetti deboli richiedono molta pratica e conoscenze speciali. Ma è molto gratificante; nelle stesse condizioni atmosferiche un osservatore esperto può notare dettagli che un principiante può mancare anche osservando con un telescopio più potente.

Fin dove sei in grado e disposto a trasportare il tuo telescopio dal suo luogo di stoccaggio a un punto di osservazione?

Le differenze nei modelli ottici dei telescopi e quindi le loro dimensioni portano a una grande differenza di portabilità. E naturalmente è meglio avere un telescopio leggero e facilmente trasportabile che possa essere utilizzato frequentemente per lo scopo previsto, piuttosto che uno strumento ingombrante il cui unico scopo è quello di occupare spazio e raccogliere polvere, perché è troppo grande o troppo pesante.

Alcuni astronomi apprezzano varie novità tecnologiche così come sono, isolate dal loro reale valore pratico e dalla giustificazione economica del loro costo. Sei pronto a spendere denaro per attrezzature sofisticate, anche se non ne hai particolarmente bisogno? Se la risposta è sì, potrebbe essere positivo per le tue capacità, poiché le attrezzature ad alta tecnologia a volte forniscono un incentivo per l’auto-miglioramento. Alcune delle attrezzature sono anche considerate un segno di buon gusto nel mondo dell’astronomia amatoriale. Se la risposta è no, pensa sempre due volte prima di acquistare un nuovo prodotto relativo all’astronomia. Ne hai veramente bisogno? Non lasciare che la promozione pubblicitaria influenzi la tua scelta di acquisto.

Vuoi scattare foto o immagini CCD di corpi celesti?

L’astrofotografia è un hobby molto costoso. E non si tratta solo di soldi. In genere occorrono diversi anni e diversi set di attrezzature prima di iniziare a ottenere risultati completamente soddisfacenti. Quindi l’astrofotografia è molto più costosa e dispendiosa in termini di tempo rispetto alle osservazioni visive.

“Cosa si può vedere attraverso un telescopio?”

Il modo migliore per scoprirlo è di dare un’occhiata con il telescopio in compagnia di un astronomo amatore esperto del tuo club di astronomia locale. In generale, sarà possibile vedere tutti i pianeti come dischi. Assisterai a bande di nubi e alla Grande Macchia Rossa su Giove e agli anelli di Saturno. Quando Marte è prossimo al massimo avvicinamento alla Terra, vedrai le sue calotte polari. Mercurio e Venere ti mostreranno le loro fasi, ma niente di più. Vedrai quattro lune di Giove e la luna di Saturno, Titano, come punti; anche le comete relativamente luminose diventeranno visibili.

Non dovresti aspettarti di vedere immagini grandi, luminose e dettagliate come quelle prodotte dal telescopio Hubble. Perché qualcuno spenderebbe miliardi di dollari per creare un telescopio spaziale se fosse possibile vedere le stesse cose con un telescopio amatoriale da 100 dollari?

Per quanto riguarda gli oggetti del cielo profondo, la maggior parte dei telescopi moderni può mostrare quasi tutti gli oggetti dal catalogo di Messier. All’inizio le galassie appariranno come punti deboli. Ma guardando da vicino, sarà possibile vedere la loro struttura a spirale. L’immagine osservata sarà ancora lontana dalle immagini di astrofotografia che puoi vedere su Internet. Ricorda, la maggior parte delle galassie dista milioni di anni luce da noi. Non aspettarti che le immagini abbiano colori brillanti; la maggior parte degli oggetti è troppo debole affinché un occhio umano possa registrare il proprio colore.

“Il binocolo può essere un’alternativa al telescopio?”

Centinaia di oggetti del cielo profondo sono abbastanza grandi e luminosi per apparire correttamente con un obiettivo da 50 mm a basso ingrandimento. Ecco perché i binocoli di medie dimensioni come 7x50 e 10x50 (dove 7 e 10 sono gli ingrandimenti e 50 è l’apertura) sono una scelta abbastanza ragionevole per i principianti. Tali binocoli sono economici, portatili e facili da usare. Ma per poter utilizzare con successo il binocolo astronomico, è prima necessario studiare il cielo stellato in dettaglio e assicurarsi anche che il binocolo non sia molto pesante, così è possibile tenerlo senza stancarsi e senza tremolio dell’immagine.

“Cosa leggere per un astronomo principiante?”

Alcuni dei migliori libri per familiarizzare con le costellazioni e gli oggetti celesti sono “Discover the Stars” di Richard Berry, “Patterns in the Sky: An Introduction to Stargazing” di Ken Hewitt-White e quello più orientato alla pratica “Astronomy: A Step by Step Guide to the Night Sky” di Storm Dunlop. Molti astronomi amatori hanno iniziato il loro viaggio astronomico con questi meravigliosi libri. Oltre a questo, è possibile utilizzare qualsiasi manuale per l’astronomo amatore per apprendere le basi. Si consigliano anche alcuni altri titoli di astronomia interessanti: “Astronomy” di Ian Ridpath, “The Backyard Astronomer’s Guide” di Terence Dickinson and Alan Dyer, “Astronomy Demystified” di Stan Gibilisco e “Illustrated Dictionary of Practical Astronomy” di C. R. Kitchin.

“I telescopi forniscono solo immagini in bianco e nero?”

Un’immagine osservata attraverso l’oculare di un telescopio è solitamente a colori, ma non sempre. L’immagine avrà colori se si osservano oggetti terrestri, nonché la Luna e i pianeti. È anche possibile vedere i colori di alcune stelle. Allo stesso tempo, gli oggetti deboli del cielo profondo come le galassie e le nebulose sono visti attraverso un telescopio come nuvole grigiastre. Osservando con un grande telescopio con diametro dell’obiettivo di 250-300 mm, si può notare alcuni colori negli oggetti più luminosi del cielo profondo. Oltre all’apertura del telescopio, molto dipende dalle condizioni di osservazione (principalmente dal livello di inquinamento luminoso), dall’adattamento al buio degli occhi e dalle caratteristiche individuali della vista. Ma anche con il più grande telescopio professionale, non sarà possibile vedere gli oggetti del cielo profondo durante le osservazioni visive (solo con gli occhi) così luminosi e colorati come li vediamo nelle immagini astrofotografiche.

“Posso vedere un UFO o la bandiera americana sulla Luna?”

Sfortunatamente, la bandiera è troppo piccola per essere vista dalla Terra. Ci vorrebbe un telescopio con diametro dello specchio di centinaia di metri. Allo stato attuale, un telescopio con tale apertura non esiste. Per quanto riguarda gli UFO, non è neanche necessario un telescopio per quelli. L’unica difficoltà con un UFO è capire se quello che vedi è in realtà un UFO o un oggetto reale, spiegabile e molto identificato. La maggior parte degli astronomi amatori può riconoscere con sicurezza gli oggetti che vede e, per quanto ne sappiamo, nessuno di loro ha mai visto alcun UFO.